Monumenti

Guglia di Pio IX

La guglia collocata al centro di piazza S.Bartolomeo all’Isola è stata innalzata nel 1869 per volontà del pontefice Pio IX (1846-1878) in coincidenza con l’inizio del Concilio Vaticano I.

Mausoleo Ossario Garibaldino

Il Mausoleo Ossario Garibaldino sorge sul Gianicolo nella località detta Colle del Pino, dove tra il 30 aprile e i primi giorni del luglio 1849, guidata da Giuseppe Garibaldi, si svolse l'ultima strenua difesa della Repubblica Romana proclamata il 9 febbraio dello stesso anno.

Monumento a Camillo  Cavour

Il monumento a Camillo Cavour, nella piazza omonima, fu inaugurato alla presenza del re Umberto I il 24 settembre1895, in occasione delle festività per il 25° anniversario della liberazione di Roma (20 settembre 1870) e del plebiscito di annessione di Roma all’Italia (2 ottobre 1870).

La statua a Cola di Rienzo, tribuno del popolo romano morto nel 1354, si trova nell’area a verde sul fianco sinistro della Cordonata del Campidoglio.

Il monumento a Giordano Bruno (1548-1600), filosofo e scrittore condannato dalla Inquisizione, fu eretto in Campo de’ Fiori il 9 giugno 1889 nel luogo del rogo avvenuto il 17 febbraio del 1600.

Il monumento a Giuseppe Gioachino Belli (1791-1863), famoso poeta romano del XIX secolo, è stato realizzato dallo scultore Michele Tripisciano (1860-1913) nel 1913 in occasione delle celebrazioni per il cinquantenario della morte.

Monumento a Giuseppe Mazzini

Il monumento, collocato sull’Aventino in piazzale Ugo La Malfa, è stato inaugurato nel 1949 dopo una serie di vicende che ne hanno procrastino a lungo la realizzazione.

Monumento a Pietro Metastasio

Il monumento a Pietro Metastasio (1698-1782), in piazza della Chiesa Nuova, fu proposto e voluto da un comitato di artisti formatosi nel 1873, presieduto da Francesco Podesti, direttore dell'Accademia di S.Luca, per celebrare il famoso poeta e scrittore di melodrammi nel centenario della morte

Monumento a Silvio Spaventa - particolare

Il monumento è costituito da una base cruciforme a gradini dalla quale si alza un piedistallo su cui è addossata la statua in bronzo raffigurante la Legge, figura femminile a seno nudo, avvolta in un ampio mantello.

Il monumento a San Francesco d’Assisi (1181/82-1226), sulla piazza di Porta S.Giovanni, è stato inaugurato nel 1927 in occasione del settimo centenario della morte del Santo.

Le vicende del monumento allo statista Federico Seismit-Doda (1825-1893), protagonista del Risorgimento e ministro di Crispi, sono legate alla sua posizione irredentista, che risultò scomoda quando l’Italia stipulò la Triplice Alleanza con l’Austria e la Germania.

Silvio Spaventa

Il monumento è costituito da un alto basamento in granito, impostato su due gradini, su cui è collocata la statua in bronzo a figura intera dell’uomo politico, con la mano sinistra poggiata sul fianco e la destra che stringe alcuni fogli.

l monumento al Bersagliere sorge nel piazzale antistante Porta Pia, non lontano dalla storica breccia aperta nelle mura Aureliane il 20 settembre del 1870.

particolare del Monumento a Giorgio Castriota Scanderbeg

La statua equestre in bronzo dell’eroe nazionale albanese Giorgio Castriota Scanderbeg (1403-1468) è collocata al di sopra di un piedistallo a pianta semiovale, a sua volta posto sopra un basamento in travertino rettangolare.

particolare del Monumento a Nicola Spedalieri

L’opera è composta da un alto basamento in granito, poggiante su due gradini e digradante verso l’alto, diviso in quattro registri da cornici marcapiano. Il fronte del basamento è ornato nella sommità da una corona d'alloro, intrecciata con palme e recante al centro il simbolo della Trinacria.

Monumento a Simon Bolivar

Collocato in origine all’interno dei giardini di viale Tiziano, il monumento fu poi trasferito per restauri alla Fortezzuola di Villa Borghese, casa-studio di Canonica, dove rimase fino alla sua morte nel 1959. La collocazione attuale risale al 19 aprile 1960.

Monumento a Trilussa

Il monumento, dedicato al grande poeta romanesco Trilussa, al secolo Carlo Alberto Salustri (Roma, 1871-1950), sorge sulla piazza che prende da lui il nome, nel cuore di Trastevere.

Monumento ad Alfredo Oriani

La statua bronzea raffigura la severa figura di Alfredo Oriani (Faenza 1852 – Casola Valsenio 1909), letterato e storiografo attivo dagli anni Settanta dell’Ottocento fino al 1909, autore di una vasta produzione di opere di narrativa e saggistica.

Monumento a Marco Minghetti

L’esecuzione del monumento celebrativo dedicato a Marco Minghetti (Bologna 1818 - Roma 1886), più volte Primo Ministro dell’Italia unificata, venne deliberata dal Parlamento subito dopo la morte dello statista.