Il teatro di Marcello: andare a teatro nell’antica Roma

Veduta esterna del Teatro di Marcello
Data: 
21/09/2019
Abstract: 

Visita a cura di Stefania Pergola.

Quante strade e quante storie portano al Teatro di Marcello!
Uno sguardo fugace non può non cogliere la sua antica bellezza ma solo un occhio attento può immaginare quello che le sue mura nascondono: un teatro di volti, maschere e un variegato intrattenimento.
La sua vicenda inizia nel luogo che la tradizione aveva consacrato alle rappresentazioni sceniche, il Campo Marzio, dove dal 179 a. C. si trovava il theatrum et proscenium ad Apollinis, connesso al tempio di Apollo. Situato tra il Campidoglio e il Tevere, il teatro fu iniziato da Giulio Cesare e terminato da Augusto tra il 13 e 11 a.C., che lo dedicò alla memoria del nipote ed erede Marcello. La capienza del teatro è di 15.000 posti, 20.000 in caso di necessità. I visitatori potranno apprezzare l’eleganza e la sobrietà dell’architettura dell’edificio che fissò lo schema del teatro classico romano, in cui la cavea semicircolare poggia su strutture in muratura e non su un declivio naturale, come nel teatro greco.

Appuntamento: 

via Montanara angolo via del Teatro di Marcello

Informazioni: 

Tel. 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00) per informazioni e prenotazione obbligatoria.

Orario: 

Sabato 21 settembre 2019
Ore 11.00-12.30
durata: 90 minuti

Biglietto d'ingresso: 

Biglietto: gratuito, visita guidata gratuita.

Prenotazione obbligatoria: 

Organizzazione: 

Sovrintendenza Capitolina in collaborazione con Zètema Progetto Cultura

Eventi correlati