Archivio Storico Capitolino

Archivio Storico Capitolino

L'Archivio Storico Capitolino ha il compito di conservare, valorizzare e rendere consultabile la documentazione prodotta dall'Amministrazione del Comune di Roma - Roma Capitale.

La sua istituzione matura in un clima di forte impegno civile che vede, subito dopo il 1870, ministri, deputati, amministratori e intellettuali collaborare alla costruzione del progetto Roma capitale culturale, oltre che politica, del nuovo Regno d'Italia.

Tra il 1874 e il 1898 il Consiglio Comunale intraprende la riunificazione degli antichi archivi comunali in un'unica sede in Campidoglio. Dal 1922, nella nuova e definitiva sede dell'Oratorio dei Filippini, l'Archivio Storico Capitolino comincia ad ospitare, accanto alle serie antiche, la documentazione via via prodotta dall'Amministrazione e destinata alla conservazione permanente, numerosi archivi di famiglie romane, la Biblioteca e, infine, l'Emeroteca Romana.

L'Archivio Storico Capitolino si propone oggi come centro di servizi e di cultura per la storia di Roma dal Medioevo all'età contemporanea. Collabora attivamente a numerosi programmi di ricerca scientifica, in collegamento con le Università e le altre Istituzioni Culturali italiane e straniere.

Le attività di valorizzazione e divulgazione del patrimonio bibliografico e documentario si sviluppano attraverso l'organizzazione e la partecipazione a convegni e seminari di studio, mostre didattiche, pubblicazioni scientifiche, attività didattiche per le scuole e visite guidate all'interno dell'Istituto. Postazioni di studio e consultazione dotati di strumentazione per la ricerca informatica del materiale e consulenza specializzata per l'orientamento ai fondi sono disponibili per il pubblico durante gli orari di apertura.

Consulta il sito web dedicato www.archiviocapitolino.it