Dalle "malmaritate" di S. Marta, alle "ammantate" della Minerva. Storie di zitelle e maritate nel rione Pigna

Vannutelli Scipione, Le Ammantate (dal periodico “L’Illustrazione Italiana”, 1881)
Data: 
14/02/2020
Luogo: 

Rione Pigna

Abstract: 

Visita a tema a cura di Vanessa Ascenzi, per festeggiare San Valentino, nell'ambito dell'iniziativa Mic in Love.

Un itinerario all’interno del rione Pigna dalla chiesa, oggi sconsacrata, di S. Marta, all’Arciconfraternita dell’Annunziata in S. Maria sopra Minerva sino al Pantheon. Dal rifugio delle cosiddette “malmaritate” che trovavano accoglienza presso la Confraternita delle convertite di S. Marta istituita da Sant’Ignazio di Loyola nel 1543, alla chiesa di S. Maria sopra Minerva dove, ogni 25 marzo, si svolgeva la processione delle “ammantate” organizzata dall’Arciconfraternita dell’Annunziata per dotare le ragazze povere, le quali senza una dote, rischiavano di non sposarsi e senza “sostegno essere costrette a prostituirsi”.

A conclusione una visita alla tomba di Raffaello per cui secondo Vasari sarebbe stata fatale la passione per le donne: “ […] e così continuando fuor di modo i piaceri amorosi avvenne c’una volta fra le altre disordinò più del solito, perché a casa se ne tornò con una grandissima febbre […]. Onde non confessando egli qual disordine che aveva fatto (i medici) gli cavarono sangue; di maniera che indebolito si sentiva mancare, là dove egli aveva bisogno di ristoro”.

 

 

 

Appuntamento: 

piazza del Collegio Romano, davanti alla ex chiesa di S. Marta

Informazioni: 

Prenotazione obbligatoria allo 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 19.00)
Massimo partecipanti: 20

Organizzazione: Sovrintendenza Capitolina in collaborazione con Zètema Progetto Cultura

 

Orario: 

Venerdì 14 febbraio 2020
ore 15.00

Biglietto d'ingresso: 

Gratuito

Prenotazione obbligatoria: 

Eventi correlati