Fontana della Botte a via della Cisterna

La fontana detta della Botte fa parte del gruppo di dieci fontanelle artistiche commissionate nel 1925 all’architetto Pietro Lombardi (1894-1984) dall’Ufficio Antichità e Belle Arti del Governatorato di Roma.
Importo dei lavori: € 15.000,00

Le fontanelle erano destinate ad abbellire ed approvvigionare il centro storico della città.
Ogni fontana doveva rappresentare il rione di appartenenza attraverso simboli ben riconoscibili.
Questa fontana, alimentata dall’Acqua Paola, è costituita da un barile, un tino e le misure da un litro, tipici oggetti delle osterie romane della zona.
 

Descrizione
Materiali: travertino
Datazione: 1927-1928
 

Stato di conservazione
Restaurata, come le altre fontane rionali, nel 1998-99, l’opera è sottoposta, proprio per la sua natura di fontanella pubblica, ad un inevitabile processo di deterioramento dovuto da una parte al costante fluire dell’acqua, con conseguente formazione di patine biologiche e di depositi di calcare; dall’altra all’usura legata all’uso quotidiano come sorgente di acqua potabile e alla collocazione su strada ad altezza uomo, che la rende peraltro facilmente soggetta ad urti e atti vandalici. Per preservarla dal degrado si potrebbe predisporre una mirata illuminazione pubblica. L’impianto idraulico va revisionato, in quanto le cannelle laterali non gettano acqua.
 

Tipologia d’intervento
Trattamento biocida; pulitura e rimozione delle incrostazioni calcaree; stuccatura dei giunti e delle fessurazioni; integrazione delle mancanze; applicazione del protettivo finale; revisione dell’impianto idrico.
 

Importo stimato dei lavori
€ 15.000,00 inclusi tutti gli oneri + € 10.000,00 per l’illuminazione
 

Livello della progettazione
Progetto da redigere
 

Tempistica
- Redazione progetto definitivo: 30 gg.
- Approvazioni progetto: 60 gg.
- Procedura affidamento: dipende da altri Uffici, in media 90 gg.
- Esecuzione lavori: 60 gg.

Rione: 

Trastevere