Tor de’ Conti

Restauro e allestimento dell’edificio - Importo totale € 4.000.000,00

La torre fu eretta intorno al 1203 da Papa Innocenzo III Conti (1198-1216) per il fratello Riccardo sulle rovine dell’Esedra nord-est del Templum Pacis. La torre era la roccaforte di un sistema di dimore fortificate che si sviluppò intorno al XIII secolo di proprietà della famiglia Conti dal Medioevo al XIX secolo. Dopo la seconda guerra mondiale la torre ha ospitato uffici del Comune di Roma, circostanza che ha causato profonde modifiche degli spazi interni. Nel giugno 2006 gli uffici sono stati spostati in una nuova posizione e, al momento, la torre è chiusa al pubblico. Il progetto prevede il restauro e l’allestimento degli interni per un costo totale stimato in 4.000.000,00 euro.